Preparativi: ON

Non mi ricordo di aver scritto qualcosa a riguardo ma a maggio mi sposo. Naturalmente, proprio perché le cose facili non ci piacciono, il mio fidanzato mi ha chiesto di sposarlo in concomitanza con l’Hong Kong gate 😂😂. In pratica un giorno e’ tornato a casa e mi ha detto “vuoi venire con me a Hong Kong?” e qualche giorno dopo “vuoi sposarmi?”… e vai con le lacrime ❤️❤️! Insomma, abbiamo trascorso sette anni tranquilli (traslochi a parte) e da un giorno all’altro tutto e’ diventato velocissimo.

La corsa ai preparativi per la partenza e per il matrimonio cozza senza ombra di dubbio con la voglia di vivere, per gli ultimi giorni prima di una lunghissima pausa, la mia citta’. Ad ogni modo, me ne sono fregata e ieri mi sono presa i miei tempi. Ho comprato un panino da Cova (crepi l’avarizia) e me lo sono mangiato da sola, in completo relax e silenzio, all’interno del giardino di Villa Necchi Campiglio, uno dei miei spazi preferiti. Faceva freddo, aveva appena smesso di piovere e l’umidità penetrava nelle ossa ma io mi sentivo in pace con me stessa e col mondo.

IMG_1229

Oggi, invece, abbiamo finalmente avuto conferma della location per il ricevimento. Da tempo avevamo in mente di fare il pranzo a Palazzo Bovara, sede del Circolo del Commercio, che io avevo visitato durante il Fuorisalone con l’allestimento di Elle Decor. Inutile dirvi che e’ stato difficilissimo! Sposarsi a Milano non e’ affatto comune come possa sembrare. La maggior parte dei palazzi storici o musei vengono prenotati di anno in anno per eventi legati al Fuorisalone, al Food, alle sfilate e chi più’ ne ha, più’ ne metta.

Oggi, grazie al cielo, abbiamo avuto la conferma che il primo piano del palazzo sarà a nostra disposizione. Posso partire con un pensiero in meno! 😅😅

 

 

Il fatto più’ sorprendente accaduto oggi e’ solo e soltanto uno: dopo 30 anni di discussioni, litigi, conversazioni troncate male al telefono e frasi del tipo “basta, mi hai rotto” et similia, ho trascorso un’intera giornata con mia madre in totale allegria e leggerezza. Incredibile! Non abbiamo alzato la voce, non ci siamo mandate a quel paese, abbiamo pranzato insieme e lei non aveva nulla da dire sul pranzo (di solito c’e sempre qualcosa che non le va bene), abbiamo preso un Car2Go e non mi ha rimproverato per la velocità (e io sono famosa per la guida sportiva), abbiamo fatto un chilometro a piedi sotto la pioggia e non si e’ lamentata… insomma, che questa partenza stia portando qualcosa nei nostri animi e’ certo; che potesse portare tranquillità in mia madre, non me lo aspettavo! Avanti così! 😜😜

4 pensieri su “Preparativi: ON

  1. missdigio

    Mia cara sorella,
    tornare che te ne sarai già andata è come rientrare a casa e trovare la casa vuota…sarà molto difficile per me saperti così lontana dopo che per tutti questi anni siamo sempre state così vicine…d’accordo, mea culpa per quest’ultimo anno ma tu con le distanze adesso esageri!! Che carattere t’è venuto 😂! Scherzi a parte, sai bene quanto io sia felice per te, sai anche che i km non ci allontaneranno e che nemmeno il fuso orario lo farà! Buon viaggio sorellina!!!!

    Mi piace

    1. My dear sister, sai come si dice? Quando c’e l’affetto, le distanze non contano! Saremo sempre le “terry e maggie” della Lombardia! Ci sentiremo sempre vicine anche quando i chilometri non vi permetteranno di abbracciarci davvero! E poi aprile e’ vicino! ❤️❤️❤️

      TVB!!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...