Immobiliare mon amour…

Una delle mie grandi passioni di sempre e’ la CASA e tutto cio’ che ruota intorno ad essa.  Quando ero piccola passavo tutta l’estate in montagna coi miei nonni in un paesino sperduto in provincia di Bergamo e, ogni volta che c’era un cantiere edile, mi introducevo furtivamente per sbirciarne gli interni! Adesso lo chiamano simpaticamente “violazione di domicilio” ed e’ punibile con la reclusione da sei mesi a tre anni!

Crescendo mi sono ritrovata più’ volte a dover cercare casa per me stessa e per la coppia. A Milano il compito e’ piuttosto difficile perché ci sono innumerevoli particolari da considerare: la zona, il piano, il palazzo, la presenza o meno di “facilities” come, banalmente, l’ascensore o la vicinanza alla Metropolitana, la ricerca del parcheggio, la possibilità di interventi strutturali più o meno grossi nel breve tempo e la condizione degli interni. Milano poi e’ una citta’ dura. Quando credi che una zona sia, per antonomasia, “figa” ti bastera’ girare l’angolo e capire che NO, forse e’ meglio cambiare aria.

Quando abbiamo deciso di cambiare casa, abbiamo visitato circa 50 appartamenti in zone differenti a Milano, alcuni davvero impresentabili come quello all’isola in cui la proprietaria si era dimenticata (per così dire) di fare i letti, lavare i piatti, sparecchiare e fare le pulizie. Sembrava di entrare in un dormitorio di studenti universitari che la sera prima avevano festeggiato la laurea di qualcuno e si erano, appunto, dimenticati di pulire. No comment. Alcune erano talmente belle e ordinate che ti davano l’impressione che non ci vivesse nessuno da anni! Alcune erano semplicemente troppo care.

Poi, prima di partire per le vacanze mi chiama l’agenzia immobiliare e mi dice che stanno mettendo sul mercato un appartamento che risponde esattamente alle nostre richieste: palazzo d’epoca, due camere, due bagni, balconi… sembra un sogno! Andiamo a vederla e niente, e’ stato amore a prima vista! In due mesi siamo riusciti a vendere la nostra casa al quartiere Isola come privati per risparmiare un po’ sulle commissioni esagerate delle agenzie immobiliari (su questo faro’ un altro post!) e il 28 dicembre del 2015 abbiamo rogitato.

Naturalmente la nostra meravigliosa casa non si aspettava che l’avremmo abbandonata così presto ma, nonostante tutto, resterà li, a Milano, addormentata per qualche tempo in attesa del nostro ritorno.

Cercare casa ad Hong Kong, come a Milano, e’ un compito assai arduo. In primis e’ una citta’ che non conosco e che sto visitando pian piano a piedi. Come volevasi dimostrare, qui costa tutto tantissimo, dal monolocale claustrofobico senza finestre (dove siamo noi in stand-by in questi primi mesi), alla casa più’ carina da 80 mq! Non parliamo poi degli attici, così detti Penthouse, e alle case con la rooftop terrace… #ciaone, come direbbe la mia amica Valentina!

Due giorni fa ho visto alcuni appartamenti, tutti tendenzialmente in zona Mid-level in modo da essere vicini all’ufficio del mio fidanzato, alla vita notturna e a The Peak dove ho constatato che i cani possono correre liberi (sempre che io riesca a far correre Nala!). L’unica frase che mi viene in mente e’: che figata! Tutti i buildings più nuovi hanno mille servizi che comprendono palestra, piscina, asilo per i bimbi più’ piccoli e chi più’ ne ha, più ne metta. In un condominio c’era addirittura una cucina enorme e super attrezzata che si poteva affittare per fare delle feste con amici! Io già mi immaginavo Ivan, il mio amico di Gioia del Colle, che impasta pizza e focacce e informa riso patate e cozze durante una visita ai suoi amici milanesi emigrati! 😀

Ad ogni modo, una volta messi da parte i sogni, si deve tornare alla realtà e farsi i conti in tasca fino all’ultimo centesimo. Questo e’ cio’ che faremo in questi prossimi giorni, cercando di negoziare fin dove e’ possibile per ottenere il meglio. Vi lascio con qualche foto carina dello skyline visto da alcuni appartamenti.

 

4 pensieri su “Immobiliare mon amour…

  1. Che meraviglia di appartamenti! Hong Kong sembra pazzesca, non vedo l’ora di leggere i tuoi resoconti dei prossimi mesi 😀
    Prima o poi dovrò fare il biglietto per venirci, nel frattempo mi “accontento” di Shanghai per il capodanno cinese

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...