Viaggi e Miraggi: Cile e Argentina parte 3

Tra i tanti disturbi che ho, quello che ho sempre considerato poco importante e’ la mia avversione alle barche. Mi spiego meglio. Non e’ che non mi piacciano ma ogni volta che salgo su una qualsiasi imbarcazione, mi comincia a venire mal di testa, nausea e chi piu’ ne ha, piu’ ne metta.

Se uno, pero’, si rifiuta di andare in barca a prescindere, va a finire che si perde una marea di avventure. Inizia cosi la nostra crociera sulla Stella Australis, la nave che per quattro giorni attraversa fiordi e ghiacciai della Patagonia cilena arrivando fino a Capo Horn, terminando la sua navigazione a Ushuaia.

Il primo giorno abbiamo fatto due escursioni: una la mattina presto alla baia di Ainsworth e la seconda a Tucker Island, regno incontrastato di pinguini e cormorani. ❤️

Il secondo giorno siamo scesi a visitare il ghiacciaio Pia. Dato che ci eravamo addormentati il pomeriggio precedente, subito dopo l’escursione a Tucker Island, ci siamo persi completamente la presentazione delle varie escursioni al ghiacciaio; pertanto, non registrandoci ad alcun hiking, ci siamo ritrovati a fare solo qualche foto accompagnati dal raffreddore, da una simpatica pioggerellina ghiacciata e dal solito insostituibile vento patagonico! By the way, la vista di un ghiacciaio e’ un’esperienza meravigliosa ed emozionante. Inoltre, nei giorni seguenti, ci hanno dato moltissime informazioni sulla formazione dei ghiacciai, la loro geologia e sul problema del riscaldamento globale che, ahime’, rischia di distruggere tutto cio’ che caratterizza in maniera unica questi paesaggi, la loro flora e la loro fauna .

Il terzo giorno, attraversando il canale di Beagle, si arriva ad un tratto abbastanza lungo in pieno oceano pacifico e la sopportazione delle onde non e’ facile, specie se si soffre come la sottoscritta. Devo dire che anche gli altri ragazzi con cui abbiamo legato in crociera (tranne mio marito che e’ immune a qualsiasi tipo di mal di mare!) ne hanno risentito abbastanza quindi, come spesso si dice da noi, mal comune, mezzo gaudio! 😂

Alla fine di questo lungo tragitto in mare aperto si arriva, finalmente, a Capo Horn. Lo scenario e’ veramente spettacolare. In cima all’isola si trova un faro abitato da una famiglia cilena con due bambini che l’anno prossimo rientrera’ sulla terra ferma per dare il cambio ad un’altra famiglia di temerari con la voglia di vivere ai confini del mondo. Sfortunatamente, nonostante il cielo sembrasse promettente e sereno al nostro arrivo, nel giro di 5 minuti, si e’ fatto minaccioso e grigio e non ci ha permesso di scendere per scambiare due parole con gli sventurati eremiti. Ci restano, ahime’, solo le immagini scattate direttamente dalla nave.

Lasciato Capo Horn, la Stella Australis si dirige verso Wulaia Bay, una baia protetta sulla quale si puo’ ammirare una casa anni 30 costruita dai primi esploratori che, tra le altre cose, ha ospitato Charles Darwin. Percorrendo il sentiero verso la collina piu’ alta si possono notare gli onnipresenti cespugli di calafate, una specie di ribes locale, alcune piante autoctone come las lengas e alcuni simpatici funghi arancioni a forma di pallina che crescono sugli alberi. Arrivati in cima, il panorama e’ mozzafiato e il vento gelido che ti congela mani e viso, passa in secondo piano.

Fatte le fotografie scendiamo per proseguire la navigazione fino a Ushuaia dove trascorreremo la notte.

Piccola nota social/romantica. In nave abbiamo fatto amicizia con le uniche 3 coppie giovani presenti: una coppia italiana di Seregno, Laura e Fabrizio; una coppia di Seoul che vive a NY e una coppia di Chicago che avrebbe ripercorso il medesimo tragitto per tornare a Punta Arenas riuscendo a toccare la terra di Capo Horn e vivendo il momento piu’ romantico per una coppia innamorata… LA PROPOSTA di matrimonio in uno dei luoghi piu’ remoti della terra. Auguri a loro e W l’amour!!! ❤️❤️

To be continued…😜

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...